SEDE:

Via del Porto 16/c 40122 Bologna

Siamo aperti dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13 e dall2e 14 alle 18.30. Il Sabato dalle 9.00 alle 12.30.

In provincia, SU APPUNTAMENTO, siamo presenti:

  • A San Giovanni in Persiceto il giovedì dalle 14 alle 18;
  • A Vergato il lunedì dalle 14 alle 18.00;
  • A Casalecchio di Reno il mercoledì dalle 14 alle 18;
  • A San Lazzaro di Savena il lunedì dalle 14.30 alle 17.30

Per informazioni il servizio telefonico risponde dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16. Il numero è 342 3474777.

In alternativa, per un appuntamento è possibile inviare una mail lasciando il recapito telefonico. Vi ricontatteremo al più presto.

email a: stranieri@bo.cgil.it

Ci trovi anche su FACEBOOK: Centro Lavoratori Stranieri

…E sul sito del Patronato Inca Bologna: www.incabo.it

Studi legali convenzionati:

STUDIO LEGALE RONCHI-BURGISANO:
Bologna, via del Carro 4
tel. 051 19982663
fax: 05119982672
Avv. Gian Andrea Ronchi
e-mail: info@officinagiuridica.com 

STUDIO LEGALE GIORGI-RONCHI:

Bologna, via D’Azeglio 31
Tel e fax: 051584849
Avv. Barbara Pangrazzi

e-mail: barbara.pangrazzi@libero.it

Centro Lavoratori Stranieri

Il Centro Lavoratori Stranieri CGIL è il luogo della CGIL al quale ogni straniero può rivolgersi per l’esercizio dei propri diritti civili, sociali e lavorativi.
Il Centro si occupa inoltre di rivendicare nei confronti del Governo politiche di integrazione tese ad ottenere pari diritti e pari dignità per tutti, a partire dalla cancellazione della Bossi-Fini e del “Pacchetto Sicurezza”
Cosa puoi trovare nel nostro centro:
Un primo punto di accoglienza in grado di indicare allo straniero come muoversi per esercitare i propri diritti
Informazioni e consulenze su: cittadinanza, permessi di soggiorno, visti di ingresso, ricongiungimenti familiari, corsi di lingua italiana
Accoglienza e organizzazione della risposta per vertenze di lavoro e per la difesa dei diritti sindacali, consulenza legale
Assistenza e aiuto per i singoli problemi inerenti permesso di soggiorno e ricongiungimento familiare.
Aiuto nella richiesta di asilo politico in collaborazione con il C.I.R. (Consiglio Italiano Rifugiati)In collaborazione con il patronato INCA : compilazione delle domande di rilascio e di rinnovo dei permessi di soggiorno e di ricongiungimento familiare.

E’ attivo il servizio per la CONSULENZA e l’aiuto all’ l’INVIO della domanda di cittadinanza. Per ulteriori informazioni è possibile passare in ufficio o telefonare al 3457393205 negli orari 9-13 e 14-18.

+++ATTENZIONE+++

Il Centro lavoratori stranieri della Cgil di Bologna riceve con accesso libero i lavoratori stranieri iscritti alla Cgil, o chi si iscrive, per informazioni e compilazione delle pratiche sotto elencate (N.B. l’accesso di chi necessita informazioni è fissato a massimo 10 persone – 10 numeri – per ogni permanenza):

  • Domanda di NASPI (disoccupazione) e NASPICOM;
  • Domanda di assegni al nucleo familiare (lavoratori dipendenti, lavoratori domestici);
  • Congedi parentali;
  • Autorizzazione assegno al nucleo familiare;
  • Domanda d’invalidità civile, indennità di frequenza, legge 104, ecc;
  • Domanda di maternità e congedo, Bonus Bebè, maternità comune, bonus asilo nido, premio alla nascita;
  • Domanda permessi legge 104;
  • TBC;
  • Social Card e prestazioni assistenziali erogate dal Comune.

Le giornate di ricevimento per queste specifiche pratiche sono:

Il martedì mattina dalle 9,00 alle 12,30
Il mercoledì pomeriggio dalle 14,00 alle 18,00

Per gli altri orari leggi qui a fianco, nel box riservato alla nostra sede

Le nostre news

, ,

Ramadan Karim alla comunità islamica dalla Cgil di Bologna

LA CGIL DI BOLOGNA AUGURA ALLA COMUNITÀ ISLAMICA UN BUON INIZIO RAMADAN.IN UNA FASE DIFFICILE PER IL NOSTRO PAESE, VI SIAMO PAETICOLARMENTE VICINI PER FAR SÌ CHE PACE, FRATELLANZA,  SOLIDARIETÀ  E INTEGRAZIONE SIAMO UNA PRIORITÀ…
, ,

Palestina, due Stati per due popoli unica via alla pace

In "Terra Santa" sono iniziati nuovi scontri tra palestinesi e Israele. In poche ore, decine di morti. Non avevamo dubbi che la rielezione di Netanyahu potesse avere  come immediata conseguenza un'escalation di violenza.  Noi continuiamo…