, ,

EMERGENZA ABITATIVA: SERVONO SUBITO ALLOGGI CON AFFITTI CALMIERATI

Nella Città Metropolitana di Bologna, le udienze per convalida di sfratto per finita locazione nei primi sei mesi dell’anno 2022 sono 112 (la stragrande maggioranza delle quali a Bologna), a fronte di circa 95 udienze nell’intero anno 202. Questo dato desta tantissima preoccupazione perchè

queste famiglie, che hanno sempre pagato un affitto ed hanno un reddito per pagarlo, non

troveranno quasi sicuramente un’altra sistemazione abitativa a Bologna stante l’attuale situazione di mercato.

👉 Per dare una risposta a queste famiglie, che vivono e lavorano sul territorio bolognese da tantissimi anni, urge che il Comune di Bologna e i Comuni della Città Metropolitana strutturino finalmente l’Agenzia Sociale per l’affitto: un organo che sia in grado di recuperare alloggi sul mercato da destinare alla locazione di lungo periodo, e che dia garanzie per il pagamento dell’affitto. A tal

proposito, la Regione Emilia-Romagna ha stanziato circa 7 milioni di euro con delibera n° 2115 del 13/12/202.

👉 Inoltre, è necessario fare una ricognizione dei tanti alloggi di proprietà di Enti e banche

che sono sfitti, e che potrebbero essere immessi sul mercato della locazione, calmierando i costi degli affitti che stanno diventando insostenibili per la crescita esponenziale di una domanda da parte

di studenti, famiglie, lavoratori sul nostro territorio a cui ora si aggiunge una drammatica erosione del potere d’acquisto dei salari a causa dell’inflazione e dell’aumento dei costi dell’energia.

📣📣📣 Abbiamo bisogno di rapide e diverse risposte, prima che la situazione diventi esplosiva.

Sonia Sovilla Segreteria CDLM- CGIL Bologna

Francesco Rienzi Segretario Sunia Bologna