Le aziende sanitarie decidono di appaltare il centro logistico.La Fp Cgil “a rischio 18 posti di lavoro” – il 3 agosto Presidio presso il S.Orsola Malpighi.
Le aziende sanitarie della citta metropolitana di Bologna decidono di appaltare il centro logistico mettendo a rischio almeno 18 posti di lavoro.La Fp Cgil non ci sta è convoca per il 3 di agosto dalle ore 9 alle 15 un presidio itinerante (padiglione 19 dalle 9 alle 11 – Padiglione 13 dalle 11 alle 13 e Padiglione 2 dalle 13 alle 15) al Sant’Orsola Malpighi.
“Ci sembra assurdo, dice Cesare Berselli della Cgil Aosp, che con tanta leggerezza venga depauperata la professionalità dei dipendenti Aosp, che verranno ricollocati dopo anni di servizio ed esperienza in altre mansioni, e che si metta a rischio il lavoro degli attuali 18 tempi determinati che al momento non hanno nessuna sicurezza di rimanere in servizio nè per le aziende sanitarie nè per le aziende che hanno vinto l’appalto”.”Serve chiarezza – rincara Gaetano Alessi segretario della Fp Cgil di Bologna e responsabile del comparto sanità – le aziende Aosp e Ausl sono venute con una semplice informativa al tavolo senza spiegarci veramente il progetto e la sua ricaduta sugli operatori. Non si gioca così sulla pelle dei lavoratori.Chiediamo un tavolo che coinvolga le istituzione subito, altrimenti ci attiveremo con ulteriori forme di protesta”.

Cesare Berselli

Fp-Cgil