È stato firmato nei giorni scorsi l’accordo sul bilancio 2021 tra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti territoriali delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil che ha preso in particolare in esame il sistema tariffario, i servizi educativi e scolastici, le azioni su cultura, giovani, valorizzazione del territorio, gli investimenti in materia di co-working e smart working, le funzioni associate in Unione e il lavoro pubblico, i progetti e le risorse in ambito sociale, la sicurezza, le legalità e le grandi opere come il Nodo ferro-stradale di Casalecchio.

Gianni Monte, Cgil

“Casalecchio di Reno si conferma città della negoziazione sociale. L’accordo sottoscritto con il Comune sul Budget 2021è una di quelle buone pratiche necessarie per migliorare la qualità dei servizi offerti alla cittadinanza, nonostante le forti tensioni sociali dovute alla terribile pandemia in corso. Questi gli assi su cui si muoverà questa intesa:

– la creazione di una contrattazione d’anticipo sulle opere pubbliche, con particolare riferimento alla Nuova Porrettana;

– nessun taglio ai servizi e nessun aumento tariffario nonostante le minori entrate con l’obiettivo di una nuova progressività fiscale;

– avvio del progetto di co-residenza solidale per la comunità di domani e contro tutte le forme di fragilità;

– creazione di un fondo specifico destinato alle vittime di furti e scippi”.