La rete “Rider X i Diritti”, dopo l’Assemblea Nazionale Riders del 25 Febbraio, ha deciso di convocare una giornata di #mobilitazione nazionale per il 26 Marzo 2021 su tutto il territorio italiano. L’appuntamento a Bologna, rigorosamente osservando le normative di sicurezza Covid19, è per venerdì 26 alle 18.30 in piazza Nettuno. La Cgil di Bologna condivide l’iniziativa e invita a partecipare.

Come fattorini del delivery intendiamo ribadire, alla luce anche delle indagini effettuate dalla Procura di Milano, la nostra opposizione all’accordo capestro firmato da UGL e #Assodelivery lo scorso 3 Novembre e rivendicare con urgenza la necessità di applicare un Contratto Collettivo Nazionale di settore (Trasporti e Logistica o il Commercio) che regolamenti tutta la categoria riconoscendo a lavoratrici e a lavoratori finalmente tutti i diritti e piene tutele.

Per questa ragione chiediamo a tutte le colleghe e ai colleghi d’Italia di incrociare le braccia e di partecipare alle iniziative che verranno organizzate nelle varie città che aderiranno alla mobilitazione: divulgheremo qui una lista delle #manifestazioni previste per tutto il giorno su tutti i territori e la lista verrà aggiornata in tempo reale.

Chiediamo a tutte e a tutti le/i rider per una giornata di rinunciare al lavoro e di #bloccare il servizio, con l’obiettivo di mandare un chiaro segnale alle aziende per cui lavoriamo: il tempo delle attese è finito, dateci tutto quello che ci spetta di diritto!

A tutte le cittadine e ai cittadini chiediamo inoltre di non usufruire del servizio di consegna a domicilio il giorno della mobilitazione e di rivolgersi ai ristoranti direttamente con l’asporto, in quanto anche i clienti, che giocano un ruolo importante nella filiera del #delivery, prendano parte attivamente alla protesta.

Invitiamo perciò tutti i #consumatori a solidarizzare con la nostra battaglia e a non ordinare nulla il 26 Marzo, aderendo al “No Delivery Day” con l’obiettivo di amplificare l’effetto della nostra voce, anche perché come sapete vi abbiamo consegnato a casa per tutto questo tempo, nonostante la pandemia, senza mai fermarci, prestando un servizio #essenziale per le vostre vite in un settore strategico per l’economia dell’intero Paese.

Quel giorno sarà fondamentale poter contare sul contributo di tutte e tutti, anche dei lavoratori delle altre categorie colpite dalla crisi.

Sosteniamoci insieme perché siamo lavoratori, non siamo schiavi e anche le #piattaforme digitali lo devono capire. Non c’è più tempo da perdere, diamo un calcio tutti insieme a precarietà e sfruttamento!

Avanti riders, non un passo indietro!
Non per noi ma per tutt*!

Deliverance Milano
Rider X i Diritti

Link all’evento ⬇️⬇️ https://fb.me/e/19Ij3kumM?ti=wa

#NoDeliveryDay #Strike #RiderXidiritti

National mobilization day of and riders from all over Italy The network “Rider X i Diritti”, after the National Riders Assembly on February 25th, has decided to convene a national #mobilization day for March 26th 2021 throughout the Italian territory.

As delivery bellmen we intend to reiterate, also in light of the analyzes carried out by the Milan Public Prosecutor’s Office, our opposition to the halter agreement signed by #UGL and Assodelivery last November 3 and urgently claim the need to apply a National Collective Agreement for the sector (Transport and Logistics or Commerce) which regulates the entire category by recognizing all the rights and full protections to workers.

For this reason, we ask all colleagues in Italy to cross their arms and participate in the initiatives that will be organized in the various cities that will join the mobilization: we will disclose here a list of #manifestations scheduled throughout the day in all territories. The list will be updated in real time.

We ask all and all riders for a day to give up work and #block the service, with the aim of sending a clear signal to the companies we work for: the waiting time is over, give us everything we need it is up to right! We also ask all citizens and citizens not to take advantage of the home delivery service on the day of mobilization and to take away directly to restaurants, as customers, who play an important role in the #delivery chain, also take actively participates in the protest.

We therefore invite all #consumers to sympathize with our battle and not to order anything on March 26, joining “No Delivery Day” with the aim of amplifying the effect of our voice, also because as you know we have delivered you at home for all this time, despite the pandemic, without ever stopping, providing an #essential service for your lives in a strategic sector for the economy of the entire country.

That day it will be essential to be able to count on the contribution of everyone and everyone, even the workers of the other categories affected by the crisis.

Let’s support each other together because we are workers, we are not slaves and digital #platforms must understand this too. There is no more time to waste, let’s all kick together with precariousness and exploitation!

Forward riders, not a step back!
Not for us but for everyone!

#UnitedWeStand #Rights4Riders