Spostare i migranti ospiti nel Cas di via Mattei per contenere il contagio da coronavirus, dopo la scoperta di alcuni positivi legati al focolaio Bartolini. A chiederlo sono i sindacati Cgil, Cisl e Uil con una lettera inviata alla Prefettura di Bologna e, per conoscenza, sia all’assessore comunale Marco Lombardo sia al direttore del dipartimento di salute pubblica dell’Ausl, Paolo Pandolfi. La lettera, firmata dai responsabili alle politiche migratorie dei confederali Annamaria Margutti, Fatima Mockrik e Roberto Rinaldi, fa seguito a quella gia’ spedita nel marzo scorso. I confederali rinnovano quindi la richiesta alla Prefettura di valutare “misure da intraprendere per contenere l’emergenza covid-19 nell’hub di Viale Mattei, tra le quali lo spostamento degli ospiti nei centri di minori dimensioni”. La richiesta, spiegano i sindacati, “si rende ancora piu’ urgente e indispensabile alla luce di quanto apprendiamo dalla stampa in merito ai casi di positivita’ al virus riscontrato” nel centro di via Mattei. “Nell’esprimere una grande preoccupazione sulla situazione che si potrebbe determinare nell’Hub riguardo all’eventuale espandersi dei casi positivi al virus- aggiungono Cgil, Cisl e Uil- chiediamo un incontro urgente”.