A partire dalla mattinata di oggi, lunedì 22 giugno 2020 e per due giorni, i delegati RSU della
Marchesini Group di Pianoro, insieme alla FIOM di Bologna, saranno impegnati nella realizzazione
di un sondaggio / inchiesta sullo smart work che coinvolgerà i colleghi e le colleghe di lavoro, a
partire dagli impiegati.
Nei diversi stabilimenti di Pianoro della Marchesini sono occupati più di 700 lavoratori e oltre 350
sono white collar.
Il questionario, distribuito ai cancelli dell’azienda, intende coinvolgere i dipendenti e capire cosa gli
stessi pensano dello strumento del lavoro agile, sia in riferimento al contesto dell’emergenza
sanitaria, sia per quanto riguarda la conciliazione tra tempo di vita e tempo di lavoro e infine se lo
smart work è ritenuto un valore aggiunto nel contesto lavorativo e nella eventuale ricerca di una
nuova occupazione.


Pianoro 22 giugno 2020

FIOM CGIL BOLOGNA