Alla luce delle numerose segnalazioni delle delegate e del loro tempestivo intervento a cui sono seguite le nostre lettere, finalmente oggi 13 marzo, Carrefour, seppur con evidente ritardo, è intervenuta per mettere in atto le misure minime necessarie a tutelare la salute e la sicurezza delle Lavoratrici, dei Lavoratori, ma anche dei clienti del punto vendita di Casalecchio di Reno.

In un momento in cui le Lavoratrici ed i Lavoratori del commercio di generi di prima necessità sono chiamati a svolgere un ruolo prezioso e indispensabile è doveroso che Carrefour tuteli il benessere dei propri dipendenti ancor prima del proprio profitto; profitto peraltro aumentato proprio grazie al senso di responsabilità dei dipendenti che, malgrado preoccupazione e disagi, hanno continuato a lavorare per offrire il miglior servizio possibile alla clientela.

Per questi motivi, anche se non siamo fisicamente lì con Voi, stiamo costantemente monitorando la situazione e vi invitiamo a segnalarci ogni eventuale difformità alla quale risponderemo con fermezza. Le Lavoratrici ed i Lavoratori di Carrefour sono, insieme ad altre categorie di lavoratori, in prima fila a garantire un servizio essenziale che con professionalità e determinazione portano avanti. Di questo non possiamo che esservi grati.

NOI NON VOGLIAMO E NON POSSIAMO CHIUDERE MA PRETENDIAMO DI LAVORARE IN SICUREZZA

p.la Filcams Cgil p.la Fisascat Cisl p.la Uiltucs Uil

Silvana Venturi Silvia Pergola Aldo Giammella