Cgil, Cisl, Uil di Bologna e dell’Area Metropolitana invitano gli iscritti e tutti i cittadini ad esercitare il proprio diritto di voto la prossima domenica 26 gennaio 2020, in occasione delle elezioni regionali in Emilia-Romagna.

La prossima tornata elettorale è fondamentale per costruire un Parlamentino regionale e una Giunta, all’insegna di un’Emilia-Romagna dei diritti, del lavoro e dell’equità sociale. Una Regione che guardi al futuro mantenendo salde le proprie radici di partecipazione e solidarietà, capace di costruire un modello per le nuove generazioni in grado di intercettare i cambiamenti profondi; un modello improntato alla sostenibilità ambientale e alla tutela del nostro pianeta.

Insomma un’Emilia-Romagna che parla al resto del Paese con un linguaggio teso a sconfiggere le spinte xenofobe e nazionalfasciste, i sovranismi e i nazionalismi.

Per le nostre organizzazioni sindacali ,nel momento di esercitare il diritto al voto, sarà giusto premiare chi, nella campagna elettorale, si è impegnato a porre al centro i temi del lavoro, delle tutele e degli aiuti alle famiglie, ai giovani e agli anziani. E anche a garantire un modello di servizi fruibili alla cittadinanza nell’ottica di una gestione amministrativa trasparente.

Pertanto invitiamo i lavoratori e i pensionati emiliano-romagnoli  ad andare a votare per rafforzare la nostra democrazia.

Bologna, 22 gennaio 2020

I Segretari generali CGIL-CISL-UIL di Bologna e Area Metropolitana

Maurizio Lunghi – Danilo Francesconi- Giuliano Zignani