“Hundred Heroines”

Inaugurazione della mostra fotografica dal titolo

(RE)framing our identities”

c/o CGIL- Camera del Lavoro Metropolitana

Bologna, 23 gennaio 2020

Si inaugura il 23 gennaio 2020 – alle ore 12.00 – presso la CGIL-Camera del Lavoro Metropolitana di Bologna, via Guglielmo Marconi 67/II, la mostra fotografica collettiva dal titolo “(RE) framing our identities”.

La collettanea fotografica si inserisce in una piattaforma più ampia intitolata: “Hundred Heroines” e partecipa al calendario degli eventi organizzati a Bologna in occasione di ART CITY.

Il progetto “Hundred Heroines” nasce nel 2018, in occasione del centenario della conquista del diritto di voto da parte delle donne nel Regno Unito, su intuizione della Royal Photographic Society, cui si deve il lancio di una campagna pubblica per identificare e valorizzare l’opera delle fotografe in quello che ancora rimane un ambito professionale prevalentemente e tradizionalmente maschile.

Con questa mostra non si è voluto solo quindi divulgare in Italia il lavoro di fotografe che operano già in ambito internazionale, ma anche di evidenziare l’attività di donne che usano la fotografia come strumento per il cambiamento dei costumi in senso più paritario e come strumento di riflessione.

Le artiste selezionate per la mostra sono Carol Allen-Storey, Marion Belanger, Reme Campos, Marisa Dowling, Denise Felkin, Sonia Lenzi, Laura Mallet, Petulia Mattioli, Carolyn Mendelsohn, Anne – Marie Michel, Ellie Ramsden e Arabella Schwarzkopf.

Si tratta dell’opera di donne che mettono in luce anche questioni di genere o discriminazioni legate al genere, colte nei diversi Paesi di appartenenza, a dimostrazione dell’attitudine della fotografia a cogliere e affrontare questioni sociali complesse.

Si è anche voluto dare evidenza, maggior potere ed empowerment alle fotografe con l’obiettivo di contribuire all’eliminazione delle barriere incontrate all’ingresso della professione e per favorire il successo nella fotografia e nelle diverse arti visive.

A Bologna, la sede del sindacato italiano più rappresentativo, la CGIL, è apparsa come luogo particolarmente coerente con i temi della mostra e idoneo a favorire la contaminazione tra i luoghi della tutela e della promozione del lavoro con l’opera fotografica narrante la vita e l’opera delle donne e per questo la Camera del lavoro di Bologna ha prontamente accolto la proposta dell’allestimento, facendosi in prima persona promotrice dell’evento.

La mostra, aperta in occasione della rassegna fotografica ART CITY, nei giorni 23-24 e 25 gennaio 2020 continuerà ad essere visitabile fino al 15 marzo per poter raggiungere un pubblico maggiormente ampio rispetto a quello che sarà a Bologna in occasione di ART CITY. In calce gli orari della mostra che è visitabile gratuitamente.

Per la Segreteria della CGIL-CdLM di Bologna

Anna Salfi

Per info sulla Mostra

Sonia Lenzi

ORARI

23 gennaio 2020 – ore 12.00 Inaugurazione

24 gennaio 2020 dalle ore 10 alle ore 20

25 gennaio 2020 dalle ore 10 alle ore 22

26 gennaio 2020 dalle ore 10 alle ore 20

27 gennaio -15 marzo dalle ore 10 alle ore 20