CGIL CISL UIL di Bologna e la CdLI del distretto di Casalecchio esprimono preoccupazione per gli ennesimi episodi compiuti nel comune di Casalecchio di Reno e Bologna durante la notte da sedicenti forze sovraniste.

Questi episodi non fanno che rafforzare la nostra convinzione che l’esercizio dei valori costituzionali sono la base della democrazia. Ogni battaglia politica che viene praticata con metodi e modalità che minino questi valori sono a noi estranei.

Chi scende in piazza democraticamente, pacificamente per manifestare una idea di società migliore perseguendo gli ideali dell’antifascismo, della lotta alla discriminazione razziale, così come il rifiuto della denigrazione della persona umana e della violenza verbale nella politica italiana, non fa che applicare quei valori costituzionali che garantiscono la democrazia nel nostro Paese.

Esprimiamo la massima solidarietà al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, vittima di questa selvaggia ed ipocrita macchina del fango, con la rinnovata richiesta agli inquirenti di assicurare alla giustizia i colpevoli di questi vili e codardi gesti.