ELEZIONI RSU/RLS IN TOYOTA

LA FIOM STRAVINCE CONFERMANDOSI PRIMO SINDACATO E

INCREMENTANDO I PROPRI VOTI

CROLLA USB

Si sono svolte nelle giornate di ieri ed oggi (25 e 26 novembre 2019) le elezioni per il
rinnovo della RSU in Toyota Material Handling Manufacturing Italia spa (ex CESAB).
Importante azienda bolognese che produce carrelli elevatori e che occupa 558 lavoratori
tra Via Persicetana Vecchia (Bologna) e Via Cassoletta ( Valsamoggia loc. Crespellano).
Una grande prova di democrazia sottolineata dalla straordinaria partecipazione al voto:
hanno votato 433 lavoratrici e lavoratori pari al 86,9% degli aventi diritto (presenti in
azienda nelle due giornate di voto).
Ecco le percentuali raccolte dalle tre sigle sindacali in corsa per le elezioni.
FIOM CGIL 83%, USB 10%, FIM CISL 7%
Rispetto alle elezioni svoltesi il 22 Novembre 2017 la Fiom Cgil passa da 252 a 350 voti,
USB crolla passando da 96 a 42 voti, mentre la Fim Cisl, non presente alle ultime elezioni,
raccoglie 29 voti.
I 9 delegati da eleggere sono quindi stati così assegnati: 7 alla FIOM, 1 a USB e 1 a FIM
La Fiom Cgil quindi passa dal 72% del consenso raccolto nel 2017 all’83% con un
aumento di quasi 100 voti in valore assoluto. Nel contempo USB passa dal 28% del 2017
all’attuale 10% perdendo il voto di ben 52 lavoratori.
Questo risultato è il frutto dello straordinario lavoro svolto dalla Fiom di Bologna insieme
alla RSU Fiom di Toyota in questi due anni. La coerenza, la serietà e la vicinanza costante
ai lavoratori hanno dato i loro frutti e la fiducia ricevuta dalle lavoratrici e dai lavoratori
Toyota ne è la soddisfazione più grande.
Tra i 7 RSU eletti per Fiom alcuni delegati storici e alcuni alla prima esperienza, un giusto
mix tra esperienza e nuovo entusiasmo. Soddisfazione anche per la storica elezione di
una donna nella RSU: Valentina, che con 107 voti risulta la più votata nella lista Fiom oltre
ad essere l’unica candidata donna tra le tre sigle.
Per quanto riguarda i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza la Fiom fa bottino
pieno eleggendo tre delegati su tre (nelle elezioni del 2017 erano stati eletti due per la
Fiom e uno per l’USB).
Buon lavoro alla nuova RSU ed ai funzionari Fiom che seguono questa importante realtà
produttiva del nostro territorio.

26 Novembre 2019
Fiom Cgil Bologna