Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil hanno indetto per giovedì 31 ottobre due ore di sciopero generale della categoria dei metalmeccanici con assemblee nei luoghi di lavoro. “I metalmeccanici chiedono al governo e alle imprese una svolta nelle politiche industriali per affrontare e dare soluzione ai circa 160 tavoli di crisi aziendali aperti al ministero dello Sviluppo economico”, spiegano in una nota: “È necessario attivare politiche industriali e ammortizzatori sociali che accompagnino questa fase di transizione ecologica tutelando l’occupazione. Tra gli investimenti, in un anno record per morti e infortuni sul lavoro, bisogna tornare a investire per una forte cultura condivisa sulla sicurezza”. Il 20 novembre a Roma i segretari generali di Fiom, Fim e Uilm hanno convocato una grande assemblea nazionale delle delegate e dei delegati per rilanciare l’iniziativa su questi temi.