Come sindacati confederali bolognesi siamo fortemente impegnati a sostenere l’ipotesi di una mobilitazione regionale in favore del completamento o dell’avvio delle infrastrutture sia nella nostra città sia nell’intera regione. Riteniamo i progetti in cantiere fondamentali, al fine dello sviluppo della Città metropolitana, dell’Emilia Romagna e, quindi, del Paese. E a questo proposito consideriamo altrettanto fondamentale che vengano sbloccati quanto prima i fondi per il completamento delle grandi opere di cui da troppi anni si parla.

In questo percorso, sarebbe essenziale infine che – oltre al mondo della cooperazione che si è già detto favorevole – rispondessero positivamente anche le associazioni di categoria del commercio e dell’industria. Vogliamo dare un’idea di un tessuto coeso e unito per il bene di tutto il nostro sistema economico-produttivo.

Bologna, 13 febbraio 2019

Cgil Camera del lavoro metropolitana di Bologna Maurizio Lunghi

Cisl area metropolitana bolognese Danilo Francesconi

Uil Emilia-Romagna e Bologna Giuliano Zignani