Nella mattinata di oggi, 14 dicembre 2018, anche le lavoratrici e i lavoratori della mensa aziendale presso le strutture di Hera in viale Pichat, gestite dal Gruppo Elior Ristorazione, si sono fermati proclamando lo sciopero per l’intera giornata, con un’adesione pari al 100% dei dipendenti.

Tale iniziativa si somma alle proteste effettuate durante la settimana dai lavoratori delle mense di Tper, dove presso i depositi di Battindarno e di via Ferrarese ha aderito il 100% del personale, e dai lavoratori della CU.Ce di Zola Predosa, con adesioni che superano il 60% in un cantiere sottoposto alla garanzia dei servizi minimi essenziali.

Al presidio unitario erano presenti tutti i dipendenti, che ribadivano la legittimità delle loro ragioni a tutti i presenti ed anche agli utenti delle mense, che mostravano comprensione e solidarietà.

Le iniziative sono state organizzate in coerenza con lo straordinario programma di mobilitazione che Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno promosso a livello regionale a causa del mancato rispetto degli accordi presi, delle difficili condizioni di lavoro in cui versano i lavoratori di tanti cantieri, dei continui e reiterati errori in busta paga che comportano la mancata erogazione di quote di salario.

A sostegno della vertenza, i lavoratori del territorio di Bologna e della Provincia continueranno il percorso di mobilitazione con fermate improvvise fino a quando il gruppo Elior non deciderà di risolvere in via definitiva i tanti problemi da anni denunciati dai lavoratori, non essendo più disponibili a lavorare in pessime condizioni e per di più a gratis.

Bologna, 14 dicembre 2018

Filcams Cgil Fisascat Cisl Uiltucs

Vincenzo Mauriello Antonello Giuliana Federica Maccono

Francesco Devicienti

Daniela Dessì