Caro Ex Presidente Mazza, abbiamo letto sulla stampa di oggi le sue inaccettabili
affermazioni sugli autisti e sul servizio Tper, siamo quindi a rassicurarla del fatto che
la qualità degli Autisti è sempre la stessa dell’Atc guidata da lei oltre 20 anni fa,
lavoratori che, con la stessa abnegazione e sempre più sacrificio cercano tutti i giorni di
mantenere alto il livello del servizio Tpl a Bologna.
É singolare che chi in vita sua non ha mai guidato un autobus voglia impartire lezioni
di guida a chi ogni anno trascorre migliaia di ore alla guida su oltre 1000 mezzi diversi.
Ciò che in questi anni sono cambiati caro Ex Presidente sono sicuramente i mezzi,
sempre più lunghi e con motorizzazioni, come quella a metano, che non consentono
una guida fluida e comoda come i vecchi mezzi a gasolio.
Per non parlare delle strade, sempre più strette per lasciare spazio alle redditizie strisce
blu di parcheggio e alle adorate piste ciclabili.
Su una cosa invece Ex Presidente le diamo ragione, gli orari e i tempi di percorrenza
sono rimasti quelli di 20 anni fa.
La città è cambiata, il traffico è cambiato, le strade cambiano di continuo ma il Comune
non è disponibile a intervenire sui tempi di percorrenza.
Ben venga quindi la sua proposta che gli Enti Proprietari di Tper utilizzano gli utili
aziendali per migliorare il servizio.
Per quanto ci riguarda faremo tutto il necessario nei rapporti con il Comune perché
questo avvenga.
Restiamo quindi in attesa di riavviare il tavolo tecnico sulla Mobilità con l’Assessore
Priolo fermo da mesi.

Bologna 21.09.2018
FILT-CGIL FIT-CISL UIL-TRASPORTI FAISA-CISAL UGL A.