Nei giorni scorsi è stata raggiunta un’intesa tra le Organizzazioni Sindacali Fim Fiom Uilm di Bologna, la RSU e la Direzione aziendale della Ducati Motor che permette l’avvio di una sperimentazione di una modalità di lavoro smart per i lavoratori e le lavoratrici Ducati. Questa sperimentazione è volta a migliorare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti.
Lo smart working (lavoro agile) consente, per mansioni compatibili, di effettuare saltuariamente la prestazione di lavoro al di fuori dei locali aziendali (anche a casa), in un’ottica di flessibilità in termini di spazio e di tempo. L’accordo prevede che si possa lavorare in modalità smart fino a 5 giornate al mese.
La formazione e la sperimentazione partiranno nel mese di ottobre con l’obiettivo di valutare il passaggio alla fase strutturale da gennaio 2019 all’interno del contratto integrativo attualmente in discussione.
Nei prossimi giorni saranno predisposti e gestiti da Azienda e RSU una serie di incontri informativi con i lavoratori potenzialmente interessati, con l’obiettivo di svolgere specifici approfondimenti e per dare l’avvio alla raccolta delle candidature volontarie presso le aree coinvolte.
La sperimentazione, che coinvolgerà un numero variabile dai 60 ai 100 dipendenti, è parte integrante della trattativa per il rinnovo del contratto aziendale ed ha la finalità di rispondere concretamente alle esigenze espresse dai lavoratori di Ducati.
Le Organizzazioni Sindacali e la RSU Ducati esprimono grande soddisfazione in merito all’avvio dello smart working in Ducati. Era una delle richieste contenute nella piattaforma per il rinnovo del contratto aziendale presentata a giugno 2018 e l’attivazione della sperimentazione nei mesi di ottobre-dicembre permetterà di valutare eventuali miglioramenti da inserire nel testo definitivo del contratto aziendale.
La contrattazione su tutti gli altri temi (piano strategico, parte normativa ed economica) sta procedendo, sono già infatti in calendario 2 incontri, per il 24 e 25 Settembre 2018.

Bologna 18 settembre 2018
Il Segretario Generale Fiom-Cgil Bologna – Michele Bulgarelli
Il Segretario Generale Uilm-Uil Bologna – Luigi Zanini
Il Segretario Generale Fim-Cisl amb – Marino Mazzini