Venerdì 27 luglio 2018 è avvenuta la ripresa del confronto per il passaggio del personale alla società aggiudicataria del servizio ferroviario della Regione Emilia-Romagna tra i rappresentanti delle due imprese affidatarie/delegazione aziendale del nuovo soggetto aggiudicatario (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) e le segreterie regionali di Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti, Faisa Cisal, UGL Trasporti, Orsa Trasporti e Fast Ferrovie. E’ stata consegnata una proposta di verbale da tutte le Organizzazioni Sindacali riassunto nei seguenti punti:

nel rispetto di quanto prescritto nel Bando di Gara e nel Patto Regionale del 11/12/2017;

nella piena applicazione della Clausola Sociale del 13/01/2014, parte integrante e non derogabile relativamente al passaggio dei lavoratori alla Newco/Società provvisoria Emilia Romagna;

confluenza di tutto il personale interessato nell’applicazione diretta del CCNL Mobilità AF/Contratto Aziendale di Gruppo FSI;

l’anzianità di servizio maturata dal tutto il personale ex Tper Trasporto Passeggeri ER come modalità di inserimento nella scala classificatoria presente nel CCNL Mobilità AF, nella misura del 100%.

I rappresentanti delle due imprese affidatarie/delegazione aziendale del nuovo soggetto aggiudicatario (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) hanno risposto negativamente riguardo ai temi proposti riservandosi di valutare ciò non prima di settembre prossimo.

Filt Cgil Emilia-Romagna e Bologna valutano insufficiente una posizione pretestuosa al di fuori dei contenuti di merito da parte della delegazione aziendale.

Oltre ai temi trattati fino ad oggi riteniamo non più procrastinabile la discussione riguardo al perimetro delle attività coinvolte ed il personale assegnato, specificatamente riguardo le attività di manutenzione oggi assegnate a Tper e le attività di vendita alla clientela (biglietterie Emilia-Romagna).

Per quanto sopra esposto, Filt Cgil Emilia-Romagna e Bologna richiamano le Parti all’applicazione di quanto sottoscritto in data 11/12/2017 nell’ambito del Patto per il Trasporto Pubblico Regionale e Locale in Emilia-Romagna per il triennio 2018-2020.

Alla luce di ciò, Filt Cgil Emilia-Romagna e Bologna con responsabilità saranno presenti al prossimo tavolo programmato per il giorno 13 settembre pv, riservandosi fin da ora la possibilità di intraprendere tutte le azioni possibili volte alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti.

Segreteria Filt Cgil Emilia-Romagna e Bologna

Bologna, 27/07/2018