La Filt Cgil di Bologna, al termine della giornata di ieri 24 luglio 2018 che ha visto lo sciopero dei lavoratori di Alma Spa dell’appalto di Ducati Motor per il mancato pagamento dello stipendio di giugno, ha deciso di sospende lo sciopero ad oltranza con la conseguente ripresa delle attività lavorative a partire da domani mattina, 25 luglio.

 

La decisione è stata presa a seguito dell’avvenuto invio, da parte societaria, nel tardo pomeriggio di ieri, della documentazione che attesta l’ordine di bonifico degli stipendi ( che comporta in ogni caso 24/48 ore di tempo prima dell’accredito materiale). Permane comunque lo stato di agitazione sindacale per i lavoratori Alma Spa dell’appalto Ducati fino a quando essi non avranno ricevuto, sul proprio conto, l’accredito definitivo dello stipendio di giugno.

Inoltre la Filt-Cgil chiede in ogni caso, al termine di questa incresciosa vicenda, un incontro con tutte le società della catena di suddetto appalto, Alma Spa, Bcube Spa, nonché la stessa Ducati Motor Holding Spa, affinchè quanto accaduto in questi giorni, con l’intollerabile pratica dello ‘scaricabarile’ delle responsabilità tra sub-appaltatrice e appaltatrice, non abbia più a ripetersi in futuro e per mantenere il rispetto delle regole contrattuali nell’hub logistico di Sala Bolognese.

Filt Cgil Bologna