E’ stato firmato questa mattina, dopo una lunga trattativa, l’accordo fra sindacati di categoria dei trasporti e logistica e Gsc Srl, società subappaltatrice di CFT società cooperativa che si occupa dell’appalto di facchinaggio per il magazzino di Coop Adriatica con sede ad Anzola Emilia (Bo).

Nell’accordo, che arriva dopo un primo storico sciopero dei lavoratori somministrati impiegati da Gsc nell’appalto al fianco dei dipendenti diretti, una parte dei somministrati viene assunta con contratto a tempo indeterminato. Le parti, inoltre, hanno concordato sulla necessità di ridurre il ricorso ai contratti in somministrazione entro una percentuale residuale rispetto al totale degli addetti, attraverso “l‘utilizzo privilegiato di contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato”. Si ribadisce, infine, il principio di parità di trattamento fra lavoratori alle dirette dipendenze di Gsc e somministrati, con l’applicazione piena del contratto nazionale di riferimento e della contrattazione aziendale.

La FILT CGIL esprime soddisfazione per un accordo che è il frutto di una lotta sindacale che ha finalmente visto l’unione dei lavoratori diretti con i lavoratori somministrati, a dimostrazione che la solidarietà tra operai negli appalti è il mezzo per rispondere alla precarietà del lavoro.

Bologna, 22 giugno 2018

Filt-Cgil Bologna