Nell’ormai lontano gennaio 2018 la FP Cgil era intervenuta sulla situazione dell’Istituto penale minorile bolognese dove, da troppo tempo, vige una situazione paradossale a cui il Dipartimento non riesce a mettere rimedio.
Ci è giunta notizia che anche quest’ultimo Comandante ha ottenuto il trasferimento presso un altro Istituto per minorenni dove andrà a prestare servizio alla fine mese, lasciando per l’ennesima volta l’istituto cittadino senza il titolare del Comando. Riteniamo che il Dipartimento Giustizia Minorile abbia dimostrato ancora una volta di non trovare una soluzione definitiva al problema, infatti nonostante i ripetuti avvicendamenti di Comandanti presso la struttura in questione, la situazione torna sempre al punto di partenza con l’abbandono del comandante di turno, come in un allucinante gioco dell’oca!
Su questa situazione in più occasioni la CGIL FP ha chiesto un’approfondita analisi da parte del Dipartimento, ma purtroppo come spesso accade, nessun riscontro in tal senso è stato fornito.
A questo punto ci chiediamo quale sia la causa scatenante di tale situazione, siamo per caso di fronte ad una “maledizione” dei Comandanti di Reparto? Eppure, alcuni dei titolari succedutisi nel tempo sono stati molto apprezzati dal personale, ma nonostante ciò hanno deciso di lasciare il Comando per altre sedi: è lecito quindi porsi delle domande sulle vere motivazioni che li spingono ad “abbandonare la nave”?
Tutti gli avvicendamenti di Comandanti degli ultimi anni, avvenuti anche per due volte nel corso di uno stesso anno, hanno portato alla situazione attuale, che vede l’importante figura apicale del Comandante ricoperta spesso dal suo sostituto, senza che questo tra l’altro abbia a suo fianco altre figure di sottufficiali che lo supportino in tale delicato compito, che allo stato risultano oggettivamente assenti, con la logica conseguenza della compressione dei più banali diritti per il sostituto (fruizione delle ferie, diritto al riposo etc.).
Come espresso in sede di incontro con l’ex Dirigente del Centro Giustizia Minorile dell’Emilia-Romagna e Marche, la CGIL FP esprime solidarietà e ringraziamento all’attuale Comandante facenti funzioni in uscita, ma nonostante le rassicurazioni più volte fornite nel corso degli incontri sindacali, la FP CGIL di Bologna ritiene quanto mai necessario richiedere urgenti interventi in merito, visto che tale situazione va avanti oramai da troppo tempo e che nessuna misura risolutiva è stata ancora adottata, quale ad esempio inviare personale del ruolo ispettori e/o sovrintendenti con il relativo trattamento previsto in caso di missioni a supporto del sostituto del Comandante.
Lanciamo l’ennesimo grido d’allarme su questa situazione, le cui conseguenze ricadono sul personale che presta servizio, che come sempre paga il prezzo più alto per questa grave assenza del Comandante di Reparto.
Inoltre appare bizzarro che presso il Centro Giustizia Minorile sia assegnato un Commissario, mentre l’Istituto non abbia tale figura a ricoprire il ruolo di Comandante!
La CGIL FP dice basta alle situazioni paradossali causate da una gestione gravemente deficitaria da parte del Dipartimento Giustizia Minorile, il personale ha bisogno di un sicuro punto di riferimento che gli dia sicurezza!

FP CGIL Bologna
Salvatore Bianco

La notizia sulla stampa locale!

Penitenziaria CarloBo 22 maggio 2018

Penitenziaria RepBo 22 maggio 2018