Cgil, Cisl, Uil condannano “la sproporzionata escalation militare israeliana nella striscia di Gaza, che ha già causato oltre 100 morti e migliaia di feriti, a seguito delle manifestazioni organizzate nella ricorrenza della Naqba e per protestare contro la inopportuna apertura della Rappresentanza diplomatica Usa a Gerusalemme”.

In una nota Cgil, Cisl, Uil chiedono che si attivi con urgenza un’azione diplomatica internazionale a guida Onu, “per porre fine alla violenza, per assicurare assistenza umanitaria alla popolazione palestinese chiusa ed isolata all’interno della Striscia di Gaza e per insediare una Commissione d’inchiesta sulle responsabilità di quanto sta accadendo sul confine tra Israele e la Striscia di Gaza”.

Leggi la nota integrale sul sito della Cgil nazionale