, ,

Via all’iter per l’elezione degli RLS in Gemeaz Elior ed Elior Ristorazione

Al fine di attuare l’importante accordo del 2016 firmato da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil per l’elezione dei rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza nei luoghi di lavoro – accordo che in un anno ha portato all’elezione di circa 50 RLS nelle aziende del commercio e del turismo -, nelle prossime settimane si darà il via alle procedure per l’elezione degli RLS in Gemeaz Elior spa ed in Elior Ristorazione spa.
Ad avviare il percorso previsto nell’accordo sarà una capillare ed estesa campagna di assemblee che saranno convocate in tutti i luoghi di lavoro dove il personale delle due aziende, appartenenti entrambe al gruppo Elior Ristorazione S.p.A., produce o distribuisce pasti. Sarà la prima campagna assembleare in un settore caratterizzato dalla forte “polverizzazione” dei siti e contraddistinto dal regime di appalto in virtù del quale i dipendenti spesso lavorano in locali che non appartengono all’Azienda datrice di lavoro. Queste la ragioni per cui Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil di Bologna e Imola ritengono importanti gli accordi raggiunti con il gruppo Elior per la nomina, agibilità e attività degli RLS.
Le operazioni di voto si svolgeranno dal 22/03/18 fino al 27/03/18 contemporaneamente in tutti i locali e/o cantieri. E al termine delle stesse, secondo quanto previsto dagli accordi sottoscritti, potranno essere nominati ben 3 RLS per ciascuna azienda.
Alle rappresentanze per la sicurezza elette, cui è riconosciuto un monte ore collettivo dedicato all’espletamento delle loro funzioni, si è convenuto di attribuire un’agibilità sindacale che potrà estendersi a tutti i cantieri delle due
aziende presenti nel territorio di Bologna area metropolitana.
Si tratta di “una scommessa importante – confermano all’unisono le segreterie delle tre OO.SS – che ha l’ambizione di consegnare ai lavoratori non solo strumenti precisi e concreti per la tutela della salute, della prevenzione e della sicurezza, ma anche un percorso democratico assolutamente inedito in realtà produttive polverizzate in decine di
cantieri, talvolta con organici di uno o due lavoratori”.
Le operazioni di voto coinvolgeranno circa 450 dipendenti dislocati in una sessantina di siti disseminati nell’intera area della Città Metropolitana e, assicurano Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, “ci impegneremo assiduamente per la piena riuscita del percorso elettivo contando anche sul supporto dei lavoratori che invitiamo, sin da oggi, alla massima partecipazione”.

Bologna, 19 gennaio 2018

Filcams Cgil                                             Fisascat Cisl                                          Uiltucs
Vincenzo Mauriello                                Silvia Pergola                             Federica Maccono

Francesco Devicienti

Morena Visani