Oggi, 21 dicembre 2017, è stato sottoscritto alla Philip Morris Bologna un accordo che trasforma altri 158 contratti a termine e contratti in somministrazione in contratti a tempo indeterminato.

Di questi, 68 saranno trasformati già entro il 31 dicembre, e 90 entro febbraio 2018.

L’accelerazione del processo di crescita, assieme al meccanismo previsto dall’accordo integrativo aziendale firmato a settembre 2016 che prevedeva un progressivo consolidamento del lavoro inizialmente precario, ha portato a consolidare 474 contratti in lavoro a tempo indeterminato in meno di un anno e mezzo. Sommato ai 132 assunti direttamente dall’impresa nel 2017 al netto delle uscite, questo dato porta l’occupazione stabile a 1300 dipendenti con contratto, appunto, a tempo indeterminato.

Questo processo di stabilizzazione continuerà per tutto il 2018, e anche nel 2019.

Bologna, 21 dicembre 2017