Concluso nel pomeriggio di venerdì 17 novembre lo spoglio delle elezioni per il rinnovo della RSU Ducati Motor dopo le votazioni che si sono svolte nei giorni 15-16-17 novembre.
Il voto segna innanzitutto, rispetto alle ultime elezioni che si sono svolte nel 2014, un aumento del numero dei votanti (868 oggi, 699 nel 2014) su 1189 dipendenti, che già di per sé è un bel segnale e una grande prova di democrazia e partecipazione.
L’esito del voto premia la FIOM che passa da 333 a 459 voti e quindi dal 49% al 54%. Eleggiamo 11 delegati su 20 (5 li elegge la Uilm, 4 la Fim).
Non si registrava una maggioranza assoluta della Fiom in Ducati dal 1989!
Questo risultato arriva dopo anni di intensa attività contrattuale (l’accordo integrativo e di partecipazione è di marzo 2015), arriva a seguito dell’implementazione di un sistema di relazioni industriali fondate sui principi della partecipazione, arriva con un lavoro vero e diffuso dei delegati e delle delegate FIOM in tutti i settori dell’azienda.
Non da ultimo, l’impegno della FIOM – anche valorizzando l’esperienza di cooperazione con il sindacato tedesco – per la permanenza di Ducati nel Gruppo Volkswagen, è stato un tratto distintivo della nostra azione.
Complimenti a tutte e a tutti i candidati, grazie ai nostri iscritti e a tutti i lavoratori e le lavoratrici che ci hanno votato e dato fiducia.
In Ducati la FIOM ha una marcia in più.

Bologna, 17 novembre 2017
FIOM CGIL Bologna