Dopo una lunga e difficile trattativa iniziata nel mese di Maggio 2017, l’11 Ottobre 2017 è stata raggiunta alla PHILIPS SAECO di Gaggio Montano (Bo) un’intesa sul Premio di Risultato valevole per il quadriennio 2017/2020. L’ipotesi di accordo, sottoposta al Referendum nei giorni 18 e 19 ottobre 2017 è stata approvata tramite referendum con il seguente esito: Aventi diritto 231, Votanti 216, Favorevoli 208, Contrari 8.

L’accordo prevede un Premio di Risultato variabile con valori massimi raggiungibili di 1.300€ per il 2017, 1.400€ per il 2018, 1.500€ per il 2019, 1.600€ per il 2020.
Il PdR è legato a 5 indicatori di Qualità (CPPM e FCR), Produttività (CLIP) a cui si aggiungono due obiettivi spot per il 2017 legati al raggiungimento della fase 3 della Lean Production ed alle tempistiche di lancio della nuova macchina “Xelsis”. I primi 3 indicatori saranno il riferimento anche per il successivo triennio con obiettivi che saranno individuati congiuntamente entro il mese di Febbraio di ogni anno.

L’intesa prevede inoltre la possibilità di destinare volontariamente quote del PdR a prestazioni di Welfare Aziendale (fino al 50% per gli anni 2017 e 2018 e previa verifica fino al 100% per i successivi anni di vigenza dell’accordo), utilizzando l’apposita piattaforma web già in essere ed introdotta a seguito del rinnovo del CCNL.
Resta aperta la discussione sulla parte normativa della Piattaforma presentata a Maggio 2017, per la quale si sono già individuati punti di convergenza durante il negoziato che necessitano di essere tradotti in una intesa così come vanno chiariti i punti di dissenso che restano, per definire un eventuale accordo complessivo entro il 2017 .

“Riteniamo importante questa prima intesa sul PdR in PHILIPS SAECO dopo la fase di crisi che ha comportato una pesante riorganizzazione del sito di Gaggio Montano. In una realtà dove le relazioni industriali permangono difficili, auspichiamo che questo primo passo sia utile a raggiungere una intesa complessiva, che favorisca il rilancio del sito di Gaggio Montano come previsto dagli accordi raggiunti alla Presidenza del Consiglio nel Febbraio 2016”

Bologna, 20 Ottobre 2017
FIOM-CGIL/FIM CISL Bologna
RSU PHILIPS SAECO