Oggi, 24 luglio 2017, i segretari generali di CGIL CISL e UIL Bologna hanno consegnato nelle mani di Roberto Morgantini per le “Cucine Popolari” un assegno di € 2.000,00 frutto delle donazioni effettuate nel corso della “Bandiga”del primo maggio 2017.

Anche quest’anno l’iniziativa organizzata dalle Cucine popolari, e rivolta ai soggetti deboli e bisognosi, ha visto l’impegno di decine di volontari e ha proseguito una rinnovata tradizione di impegno e attenzione verso le persone toccate dalla povertà negli ultimi anni di crisi.

Si è rinnovata quindi una iniziativa che aveva visto la luce in occasione del primo maggio 2016, e che anche quest’anno ha visto la partecipazione dell’Arcivescovo di Bologna Monsignor Zuppi e del Sindaco di Bologna Virgilio Merola.

CGIL CISL e UIL colgono l’occasione per ribadire l’apprezzamento per il ruolo svolto dalle Cucine popolari dal momento della loro ideazione, un ruolo che in questi mesi è cresciuto con l’ampliamento dell’attività della fornitura di pasti alle persone in difficoltà, consolidando un felice connubio tra attività di volontariato solidale, donazioni private e rete pubblica di sostegno.