Cgil, Cisl e Uil di Bologna a fronte delle dimissioni di Emanuele Bassi e Irene Priolo, rispettivamente Presidente e Vice dell’Unione Terre d’Acqua, esprimono forte preoccupazione.

Le dimissioni sono l’apice di una crisi dell’Unione che si protrae da tempo e che deve a questo punto essere affrontata esplicitamente.

A tal proposito abbiamo deciso di chiedere un incontro in sede di Città Metropolitana, con la presenza di tutti i sindaci dell’Unione per affrontare questo rilevante problema istituzionale.

Ribadiamo la necessità di rilanciare il ruolo e le funzioni delle Unioni dei Comuni e di quella di Terre d’Acqua in particolare, e riteniamo che ci debba essere un atto di responsabilità da parte di tutti i sindaci in tal senso.

Riteniamo che la Città Metropolitana possa e debba essere il luogo di questo rilancio.

p. CGIL Bo                p. CISL Bo                    p. UIL Bo
A. Festi                A. Schincaglia                C. Massari