Una grande manifestazione a Roma il prossimo 6 maggio, perché “dal decreto alla legge la sfida continua per conquistare la Carta dei diritti universali del lavoro“. E’ questa la decisione assunta dagli oltre 1500 quadri e delegati della Cgil che sabato 8 aprile si sono riuniti al Teatro Brancaccio di Roma.

L’iniziativa del sindacato ha avuto luogo sabato, dopo che giovedì scorso la Camera dei deputati aveva approvato il “decreto legge recante disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti”. L’appuntamento a Roma aveva dunque come tema il come proseguire la campagna referendaria, e come collegarla alle iniziative di mobilitazione a sostegno della ‘Carta’.