Il 9 febbraio 2017 è stato sottoscritto il protocollo d’intesa con la Questura di Bologna, Cgil Cisl e Uil e i  loro Patronati  per regolamentare e rendere strutturali i rapporti sindacali sul tema dell’immigrazione.

La Cgil, insieme agli altri sindacati, svolge da anni un importante ruolo di rappresentanza e tutela del diritto di soggiorno e di libertà di movimento dei cittadini extracomunitari. Era necessario dunque regolamentare un percorso di relazioni sindacali finalizzate alla tutela di questi cittadini.

Sottolineiamo che nel protocollo si definiscono incontri per dirimere le controversie che insorgono a fronte della richiesta della persona di ottenere un titolo di soggiorno, e quindi una discussione finalizzata a ricercare possibili soluzioni dei casi problematici.

Verrà individuata una programmazione dei tempi e delle modalità di accesso, individuando da ambo le parti i referenti, ma sopratutto canali comunicativi efficaci.

Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto e del percorso di collaborazione che abbiamo intrapreso, perchè pensiamo che questo ci consentitirà una reale e efficacie tutela delle persone che si rivolgono presso le nostre sedi, che spesso hanno la necessità di avere risposte certe ed efficaci per rendere effettivamente esigibili il loro diritto.

Per la Segreteria CdLM-CGIL Bo                        Per Centro lavoratori Stranieri CGIL Bo

Alessio Festi                                    Anna Rosa Rossi