Prima di Natale si è svolta l’assemblea sindacale retribuita per i lavoratori di GTV, SCT Engineering, Publivideo2. In quella sede, c’è stata un’ampia discussione sulla situazione dei mancati pagamenti degli stipendi arretrati e correnti.

C’è ancora purtroppo una situazione non uniforme nei pagamenti, e rimangono ancora da pagare gli stipendi di settembre, ottobre, novembre oltre alla tredicesima e allo stipendio di dicembre. Addirittura, alcuni dipendenti devono ancora avere anche il saldo di agosto 2016.

I lavoratori hanno atteso fiduciosi e pazienti tutto questo tempo, confidando che entro la fine dell’anno si sarebbero risolti i problemi di liquidità, anche alla luce dei contributi pubblici in arrivo e della rottamazione delle frequenze radiofoniche. Purtroppo ciò non è accaduto, costringendo i lavoratori ad una situazione di difficoltà non più procrastinabile.

L’assemblea pertanto decide all’unanimità di proclamare lo stato di agitazione, ed indice per il giorno 11 Gennaio 2017 lo sciopero di tutte le aziende del Gruppo per l’intero turno di lavoro.

Verrà consegnato al direttore di testata un comunicato sindacale con le ragioni dello sciopero, che andrà letto il giorno 10 Gennaio, nell’edizione del telegiornale della sera.

Bologna, 9 Gennaio 2017
SLC-CGIL –  FILCAMS-CGIL –  FNSI-ASER

L’articolo sul Carlino Bologna dell’11 gennaio 2017

Il link alla notizia su Rassegna.it