La Funzione Pubblica Cgil vince il ricorso: l’Albergo Residenziale Sassocardo e la Sassocardo cooperativa condannate per comportamento antisindacale.

La Fp di Bologna, con la collaborazione indispensabile delle Avvocate Gavaudan e Passante e dell’avv. Piccinini dello Studio Legale Associato, ha vinto il ricorso per condotta antisindacale promosso contro l’Albergo Residenziale Sassocardo di Alto Reno Terme e la cooperativa che è subentrata nella gestione dell’impresa.

La vicenda trae le sue origini oltre un anno fa quando, senza premettere la comunicazione sindacale obbligatoria, l’Albergo Residenziale Sassocardo imponeva alle proprie dipndenti le dimissioni e il passaggio a una nuova società.

La Funzione pubblica Cgil di Bologna ha sempre sostenuto che si trattava di una cessione di ramo d’azienda mascherata. Albergo Residenziale Sassocardo infatti cedeva il personale dapprima a una cooperativa di facchinaggio, Mondial Service di Milano, senza alcuna comunicazione alle organizzazioni sindacali come invece previsto dal contratto nazionale Anaste e dalla normativa di riferimento, e poi alla neocostituita Sassocardo cooperativa alla quale dava in gestione l’attività.

L’Albergo Residenziale Sassocardo e la cooperativa Sassocardo sono state inoltre condannate a reintegrare  6 lavoratrici licenziate al momento in cui subentrava nella gestione la cooperativa: le uniche dipendenti che si erano rifiutate di firmare le dimissioni per passare alla cooperativa Sassocardo.

Fatto ancora più importante, il giudice ha confermato quanto ha sempre sostenuto il sindacato, ovvero l’assoluta continuità di fatto tra le aziende che si sono succedute.