, ,

Il 22 novembre bancari Unipol in presidio in via Stalingrado

L’intervista su radio Articolo Uno al segretario Fisac sabina Porcelluzzi

Nell’ambito della mobilitazione promossa dai sindacati di UNIPOL BANCA, mercoledì 22 novembre 2017 dalle ore 13.45 alle ore 14.30 si terrà un presidio unitario delle sigle di categoria dei lavoratori bancari e assicurativi, in via Stalingrado n.37 a Bologna, davanti all’Unipol Auditorium.

Unipol Gruppo S.p.A. e UnipolSai Assicurazioni S.p.A., in qualità di controllanti di Unipol Banca S.p.A. e in attuazione delle linee guida del Piano Industriale 2018-2020 della Banca, hanno definito il Progetto di trasferimento, mediante scissione parziale proporzionale di Unipol Banca, in favore di una società di nuova costituzione denominata “UnipolRec”, di un portafoglio di circa 3 mld di euro di crediti in sofferenza.

UnipolRec applicherà ai dipendenti, molti dei quali provengono dalla Banca, i trattamenti economici e normativi del vigente CCNL per i Dipendenti da Aziende del Terziario della distribuzione e dei Servizi del 30.03.2015.

Le organizzazioni sindacali valutano arbitraria e inopinata la volontà di costituire nel Gruppo un veicolo dedicato al recupero di crediti in sofferenza – quindi ad una attività di natura prettamente ed esclusivamente bancaria – sottraendo tale attività alla disciplina prevista nell’art. 1 (“Ambito di applicazione del contratto”) del CCNL del Credito del 31 marzo 2015, con l’obiettivo di avere le “mani libere” nella gestione degli asset produttivi e degli organici.

Tale processo di fatto provoca gravi ricadute sui livelli occupazionali, sui diritti ed in generale sulle condizioni complessive delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti, nonché della tenuta del contratto nazionale del settore del credito.

Bologna, 15 novembre 2017

FISAC CGIL BOLOGNA – Sabina Porcelluzzi
FISAC CGIL UNIPOL BANCA – Fabio Naldi