, ,

Anche a Bologna lavoratori Agenzia delle Entrate in assemblea

Oggi, 19 settembre 2017, si è svolta nella sede di via Marco Polo a Bologna l’assemblea del personale dell’Agenzia delle Entrate regionale e provinciale, con un successivo presidio esterno. L’assemblea, decisa a livello nazionale, è il seguito della mobilitazione generale del personale dell’Agenzia Entrate svoltasi in tutto il territorio nazionale, promossa dalle organizzazioni sindacali FP CGIL – CISL FP – UIL PA – SALFI / CONFSAL – FLP.

E’ una vertenza che mette al centro delle rivendicazioni la valorizzazione e il rispetto delle funzioni esercitate dal personale, non solo per dare dignità al lavoro svolto ma anche per contribuire ad una migliore qualità ed equità dell’azione dell’Agenzia.

Durante l’assemblea i circa 300 dipendenti presenti hanno votato all’unanimità un ordine del giorno.
Nel documento si denunciano:
– le immotivate resistenze dell’Agenzia e del Ministero vigilante a voler prevedere il dovuto riconoscimento professionale per il personale dell’Agenzia;
– la situazione di forte difficoltà operativa e lavorativa dovuta alle continue modifiche normative, agli obiettivi sempre più irragionevoli e al difficile clima esterno creato da una campagna di delegittimazione del personale dell’Agenzia in alcun modo contrastato dall’Autoritàce dell’Agenzia.

Nello stesso ordine del giorno si chiede inoltre:
– un complessivo miglioramento dei servizi fiscali, attraverso significativi investimenti sul personale e sulle strutture;
– il necessario incremento del Fondo di produttività per garantire il riconoscimento delle attività svolte e i risultati raggiunti in termini di contrasto all’evasione e di “tax compliance”;
– una nuova stagione di progressioni economiche che valorizzi tutto il personale;
– il rilancio della partecipazione e del confronto sui processi di riforma che non possono essere a costo zero e neanche l’occasione per un nuovo e ingiustificato depotenziamento della macchina fiscale e delle sue articolazioni territoriali.

L’assemblea dei lavoratori ha, inoltre, dato mandato alle organizzazioni sindacali di proseguire nella mobilitazione fino a quando non saranno superate le resistenze delle controparti, e garantiti gli obiettivi alla base della vertenza.

Bologna, 19 settembre 2017