, , ,

Rinnovato il contratto provinciale imprese edili cooperative

E’ stato siglato nella serata di ieri, 13 luglio 2017, il contratto integrativo provinciale per i dipendenti delle imprese cooperative edili dell’area metropolitana bolognese.
Dopo il settore dell’artigianato e dell’industria, grazie alla mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori, ora anche gli edili dipendenti delle aziende cooperative hanno garantita la tutela del secondo livello contrattuale territoriale.

Di particolare importanza è il fatto che si sia potuto concordare su una comune idea di sviluppo del settore, per uscire dall’attuale situazione di profonda crisi. Sviluppo fondato sulla qualità del lavoro, sulla qualificazione e selezione delle imprese, sulla qualità del costruito, sulla difesa dei livelli occupazionali, sul mantenimento di tutti i diritti acquisiti nel corso degli anni, e sul contrasto ai fenomeni di infiltrazione malavitosa nel settore.
Si sperimenta anche nelle aziende cooperative, così come sottoscritto con gli industriali, il “Contratto di Cantiere” per tutti i cantieri, pubblici e privati, di importo superiore ai 5 milioni di euro, un contratto che garantisca a tutti gli operatori regolarità e trasparenza, quindi legalità e rispetto dei CCNL, sicurezza ed il controllo della filiera e della sua coordinazione all’interno del cantiere.

Il nuovo contratto riconferma il Protocollo anticrisi a tutela di quei lavoratori maggiormente colpiti dalla crisi del settore, garantendo ai lavoratori licenziati le assistenze della Bilateralità di settore a condizione che frequentino corsi di formazione tesi alla riqualificazione, anche questi rimborsati ai lavoratori. Inoltre, per quanto riguarda la parte economica, il contratto prevede oltre all’Elemento Variabile della Retribuzione l’adeguamento della indennità mensa, ed inoltre prevede per la prima volta l’inserimento del premio presenza per operai e impiegati, tale da garantire un aumento salariale strutturale, ai lavoratori del settore.
Con il rinnovo di questo contratto, dopo quelli avvenuti con gli artigiani, e gli industriali, si dimostra che si può sfidare la crisi con imprese responsabili valorizzando il lavoro, la legalità, la sicurezza senza rinunciare ai diritti.

Bologna, 14 luglio 2017
Le Segreterie Provinciali FILLEA-CGIL FILCA-CISL FENEAL-UIL Area Metropolitana di BOLOGNA

Paolo Mancini Gaetano Lombardo Riccardo Galasso