, , ,

Lunedì presidio lavoratori dell’handling in aeroporto

Per i 70 lavoratori addetti allo smistamento bagagli e pulizia degli aerei dell’aeroporto di Bologna il rispetto del contratto nazionale, e quindi il diritto di ricevere uno stipendio adeguato così come per tutti gli altri lavoratori dell’aeroporto, non è ancora realtà!

Questi lavoratori, quasi tutti extracomunitari, sono sempre gli stessi  che si trascinano dietro le tristi ed infinite vicende delle società Operosa, Doro Group, Kalumet, Giacchieri, Servizi Integrati e infine Alpina Service.

Le organizzazioni sindacali hanno richiesto le presenze alle società di handling, coinvolgendo anche il Gestore AdB su questa ennesima vicenda degli appalti che non si è ancora risolta.
Precisiamo che nell’ultimo incontro, lo scorso 6 marzo, le società di handling all’unanimità hanno dichiarato che non è loro interesse verificare che il contratto di lavoro nazionale e gli accordi sottoscritti in Città metropolitana vengano rispettati.

Oggi, così come negli anni passati, diciamo BASTA all’inaffidabile gestione degli appalti nello scalo di Bologna e chiediamo che ci siano clausole sociali a tutela di tutti i lavoratori del sito aeroportuale.

Per le organizzazioni sindacali è fondamentale restituire ai lavoratori i propri diritti garantendo loro gli stipendi e le tutele che si meritano. Per questo è stato indetto un presidio all’interno del terminal dell’aeroporto di Bologna nella giornata di lunedì 13 Marzo dalle 12:00 alle 14:30.

Filt-Cgil Bologna

Fit-Cisl Bologna

Uiltrasporti-Uil Bologna