,

San Giovanni, ancora nessun confronto sul bilancio

Il 23 dicembre 2016 abbiamo inviato al sindaco di San Giovanni in Persiceto, e agli altri sindaci dei Comuni di Terre d’Acqua, la piattaforma sindacale per esaminare il bilancio previsionale 2017. Ad oggi, dopo un primo incontro  il 18/01/2017, non siamo ancora stati convocati per discutere nel merito del Bilancio e delle nostre richieste.

La piattaforma sindacale è stata inviata a tutti i sindaci dei Comuni di Terre d’Acqua che, a differenza del sindaco di San Giovanni, hanno già iniziato la discussione con le organizzazioni Sindacali. Di conseguenza:

C.G.I.L. C.I.S.L. U.I.L  di Terre d’Acqua

ribadiscono  – come previsto al punto relazioni sindacali dai precedenti verbali sottoscritti con la precedente Amministrazione Comunale e con il Commissario Prefettizio –  il diritto delle organizzazioni sindacali, che rappresentano i lavoratori e i pensionati, di discutere nel merito del bilancio previsionale 2017 del Comune e di sapere cosa intendono fare il sindaco e l’amministrazione su quanto da noi richiesto in piattaforma, ovvero:
– Non aumentare l’IMU, la TARI, le TARIFFE
– Ridurre, per i redditi bassi, l’addizionale IRPEF
– Potenziare le risorse a sostegno delle famiglie in difficoltà economica, dei disoccupati, delle persone non autosufficienti
– Mantenere sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo i  servizi sociali
– Conoscere gli investimenti previsti  per valorizzare i centri diurni, il Centro residenza anziani, la scuola, il nido, le abitazioni ERP e quelle utilizzate per l’emergenza abitativa, la manutenzione dei servizi cimiteriali
– Potenziare gli interventi per contrastare l’evasione fiscale
– Conoscere la situazione e il futuro dell’ospedale di San Giovanni, e dei servizi sociosanitari

Ci sorge il dubbio che il Sindaco non ci convochi perché non ha nulla da dire su quanto da noi richiesto
CGIL-CISL-UIL di Terre d’Acqua