Sciopero a Mondo Convenienza: lavoratori della logistica sospesi per la protesta

All’indomani della giornata di sciopero e di protesta dei lavoratori di Mondo Convenienza al magazzino di Calderara di Reno, conclusasi ieri con la convocazione delle parti per venerdì 27 gennaio alle 15.30 in Prefettura a Bologna, dobbiamo registrare una nuova azione di forza da parte della Società appaltatrice Bird Logistic.

Stamattina infatti, tutti coloro che avevano partecipato all’azione sindacale di ieri organizzata dalla Filt-Cgil di Bologna e a cui avevano aderito circa l’80 per cento dei 120 addetti alla consegna e al montaggio dei mobili di Mondo Convenienza, sono stati sospesi dall’attività lavorativa per motivi disciplinari.

Nemmeno l’intevento della Prefettura di Bologna è riuscita quindi a frenare l’azione di ritorsione da parte della società appaltatrice, a riconferma che questa non intende ascoltare i lavoratori che chiedono il rispetto delle leggi e dei contratti.

Ricordiamo che i lavoratori protagonisti di questa vertenza, così come purtoppo succede anche in molti altri magazzini di Mondo Convenienza sparsi in tutto il territorio nazionale, lavorano circa 70 ore alla settimana, a fronte delle 39 previste dal contratto, senza il pagamento delle ore di straordinario e riconoscimento di ferie, permessi e senza il rispetto delle minime condizioni di sicurezza sul lavoro previste dalla normativa legislativa.

Intanto la Filt Cgil organizzerà un presidio dei lavoratori davanti alla Prefettura di Bologna in occasione dell’incontro diu venerdì 27 gennaio alle ore 15.