BolognaFiere: ritirata la procedura di mobilità

Fiera Regione 20 luglio 2016 2 Filcams

Stamattina, 22 settembre 2016, abbiamo finalmente ricevuto la lettera con cui il presidente di BolognaFiere Franco Boni revoca la procedura di mobilità oggetto del contenzioso che da mesi impegnava sindacato e lavoratori.

La notizia arriva grazie a mesi di iniziativa sindacale messa in campo su vari fronti, alla quale ha contribuito in maniera decisiva l’impegno e la lotta costante e determinata di lavoratrici e lavoratori.

Tale decisione, per la quale ha giocato un ruolo importante l’intervento del Sindaco Virginio Merola, deve rappresentare un punto di svolta fondamentale per il futuro di BolognaFiere.

Nel ribadire la necessità che la Fiera di Bologna, ma anche un eventuale sistema fieristico regionale, rimangano saldamente sotto il controllo pubblico, come sindacato siamo non solo disponibili ma fortemente motivati ad un nuovo confronto sia istituzionale che con l’azienda.

Tale confronto deve avere come presupposto una forte trasparenza sulla reale situazione economica e finanziaria di BolognaFiere, che a nostro avviso non si trova in quella crisi che è stata rappresentata, e anche per determinare scelte riorganizzative su tutti i costi e non solo su quelli del personale.

Occorre altresì che la Fiera si doti di un piano di sviluppo, ammodernamento e ampliamento per trasformarsi in un soggetto fondamentale per lo sviluppo, l’internazionalizzazione e l’eccellenza del nostro territorio, inserito e coerente ad una idea di sviluppo di Bologna Città Metropolitana.

Segreteria Cgil Camera del lavoro metropolitana di Bologna
Alessio Festi

Filcams-Cgil Bologna
Gian Luca Taddia

Leggi la lettera di revoca